Sito ufficiale dell' Associazione Culturale di Tintura Naturale e Popolare FRANCO BRUNELLO

Franco Brunello, un grande maestro sconosciuto..

Franco BrunelloFranco Brunello (Vicenza 1913 – 1992) laureato in chimica all’ Università di Padova nel 1936, entrò nel 1938 in una grande industria tessile nella quale operò dapprima come Tintore e poi come direttore del laboratorio chimico d’ analisi e ricerca.

Abbandonò l’ industria nel 1953 per divenire dapprima libero docente in Storia della Chimica e in successivamente titolare dell’ insegnamento di Chimica Tintoria e Chimica Tessile per molti anni nell’ istituto tecnico Industriale “V. E. Marzotto”.

Fu proprio quello il momento in cui realizzò l’ opera che lo rese noto ed apprezzato in tutto il mondo… il famoso libro-documento L’ Arte della Tintura nella storia dell’ umanità. In seguito si dedicò alla libera professione di chimico in un  laboratorio proprio, svolgendo importanti analisi anche per conto di Musei ed Enti Culturali su ceramiche artistiche e prestigiosi tessuti storici, tra cui le vesti di Bartolomeo Colleoni e Cangrande della Scala. Fu membro e socio di varie Accademie e Istituti Professionali e Culturali tra cui l’ «Istituto Italiano per la Storia della Scienza e della Tecnica». Ha collaborato a diverse riviste tecniche e scientifiche italiane e straniere: «Laniera», «Tinctoria», «Cultura e Scuola», «Pitture e Vernici» e molte altre. Con la casa editrice vicentina Neri Pozza ha pubblicato svariati libri, alcuni dei quali di importanza mondiale! Combattente nell’ ultima guerra mondiale come ufficiale degli Alpini, fu catturato dai tedeschi nel 1943. L’ esperienza vissuta nei campi di concentramento in Polonia e in Germania (internato n° 25685) gli ispirò il celebre volume di disegni «Starlag 307» che in due successive edizioni ottenne il consenso del pubblico e favorevoli giudizi della critica.

Purtroppo il Maestro Brunello è ben conosciuto all’ estero mentre in natia patria risulta essere una persona sconosciuta ai più nonostante il monumentale saggio l’ARTE DELLA TINTURA NELLA STORIA DELL’UMANITA’.

L’ opera, tradotta in moltissime lingue e considerata da ogni vero Tintore come «la Bibbia del Tintore», costituisce il primo saggio di storia delle tinture e abbraccia il largo arco temporale che si sviluppa dalla preistoria fino ai giorni nostri, ovvero fino al 1968, anno di pubblicazione.

Partendo dai primi colori a base di pigmenti minerali (ocre), usati dall’ uomo nell’ età paleolitica, si arriva ai coloranti artificiali realizzati con sintesi miracolose negli ultimi cento anni del progresso chimico. Tra i due poli, quello di partenza e quello di conclusione, sta il lungo e faticoso cammino compiuto dall’ uomo per la scoperta e la conquista del colore. Le tappe del libro, che si svolgono attraverso le antiche civiltà extraeuropee d’ Oriente e d’ Occidente, attraversano e analizzano con cura, curiosità e scrupolo, il mondo classico, il Medioevo, il Rinascimento, e il secolo dei Lumi. Dette tappe sono esaminate sull’ analisi di documenti, in parte inediti, che sorprenderanno non poco il lettore desideroso di allargare l’ orizzonte della propria cultura , ma anche gli esperti nella chimica delle tinture. Si ritiene che quest’ opera, che per prima spazia in un campo quasi vergine e vastissimo dell’ evoluzione tecnologica, servirà a sollecitare ed anche ad aiutare i nuovi studi che saranno intrapresi in questo affascinante settore della storia della chimica e del mondo del colore.

Non c’ è libro internazionale degno di paragone come questo manoscritto ed, a conferma di ciò, tutti i libri che parlano di tintura o di chimica tintoria riportano nella bibliografia il libro del Brunello per la sua importanza. Questo libro, unico a se stesso, rappresenta anche l’ unico trattato italiano poiché, mentre nel resto del mondo la ricerca e la trascrizione sono continuate, l’ Italia ha registrato una brusca battuta d’ arresto (eccezion fatta per qualche piccolo manuale) dovuta, anche, alla scomparsa della figura del vero Tintore.

Le numerose opere che ha pubblicato sono:

Vademecum del chimico-tessile analista (1955)

Metodi d’ analisi dei detergenti sintetici (1959)

Tessili e Tinture in Italia lungo il cammino dei secoli (1962)

I cento anni dei coloranti artificiali (1963)

L’ Arte della Tintura nella storia dell’ umanità (1968)

Il Libro dell’ Arte di Cennino Cennini (1970)

De Arti Illuminandi e altri trattati sulla tecnica della Miniatura Medievale (1975)

Notandissimi secreti de l’ Arte Profumatoria di Giovanventura Rossetti

Arti e Mestieri a Venezia nel Medioevo e nel Rinascimento (1981)

Starlag 307 (1983)

L’ Artigianato Vicentino nella storia (1985)

Marco Polo e le merci dell’ Oriente (1986)

Battaglie della grande guerra sulle Prealpi Venete (1986)

Le parole degli Alpini (1987)

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*